Chiusura OPG: pesce d’aprile!

BOLOGNA, 11 MAR – “La data del 31 marzo non verrà rispettata, perché per quella data in quasi nessuna regione ci saranno Rems (Residenze per l’esecuzione delle misure di sicurezza, ndr). Le uniche regioni che avranno Rems pronte saranno l’Emilia-Romagna (con due per complessivamente circa 24 posti) e la Basilicata (10 posti)”.

A dirlo è Angelo Fioritti, direttore del Dipartimento di salute mentale di Bologna, in un’intervista a Psicoradio, in onda su Radio Città del Capo a Bologna.

Per la maggior parte delle altre regioni, ha spiegato, esistono piani di transizione che prevedono l’aperture di Rems entro il 2015. Però ci sono alcune regioni che non hanno ancora un programma di transizione, tra cui il Veneto.

“Il Friuli Venezia Giulia, essendo a statuto speciale, ha deciso addirittura di non recepire la legge nazionale – ha aggiunto Fioritti – Quindi non solo non ha un piano di transizione, ma si ritiene anche non tenuta ad aprire le Rems. I pazienti del Friuli rimarranno dunque dentro agli Opg”.

Anche l’Opg di Reggio Emilia dovrà rimanere aperto dopo il 31 marzo “per custodire quegli internati che non possono uscire perché le loro regioni di provenienza non hanno pronte le Rems. Per esempio, attualmente molti internati provengono proprio dal Veneto”. (Fonte ANSA).