Torrespaccata Comics: presentazione della sesta edizione

Locandina di Torrespaccata Comics

Questa settimana incontriamo Loreto Vallucci, responsabile del Torrespaccata Comics, manifestazione di fumetti, giochi e cosplay che si svolge sabato 25 e domenica 26 novembre, a Roma, in via dei Romanisti 43/via Filippo Tacconi 11 (zona Torrespaccata/Cinecittà).

Loreto, siamo ormai giunti alla sesta edizione del Torrespaccata Comics. Come possiamo spiegare cos’è esattamente il Torrespaccata Comics?

Il Torrespaccata Comics ormai è diventata una manifestazione richiesta, cioè ce la richiedono proprio. Mi chiedono sempre “quand’è la prossima edizione?”, sono tutti vogliosi di partecipare e di venirci a trovare. Parliamo di fumetti, parliamo di giochi, parliamo di cosplay e di tutto quel mondo legato al fumetto e ai ragazzi soprattutto. Facciamo sempre due edizioni di Torrespaccata Comics, una invernale e una estiva (questa di sabato la possiamo definire invernale o autunnale). Abbiamo due entrate (una in via dei Romanisti 43 e un’altra in via Filippo Tacconi 11), il pubblico dovrà avere sempre la tessera associativa, che ha la durata di un anno e vale per tutti i nostri eventi. Ciò significa che chi l’ha già fatta per la scorsa edizione estiva del Torrespaccata Comics non dovrà rifarla adesso. Ci saranno degli sconti all’entrata per gli acquisti vari, ci saranno poi tantissimi ospiti.

Puoi parlarci un po’ degli ospiti?

Abbiamo Valerio Piccioni che ci ha fatto la locandina bellissima dell’evento con l’immagine di Pasolini. Poi abbiamo Luca Bonissi disegnatore di Julia, poi Mauro Laurenti disegnatore di Zagor e Dampyr, e ci ritorna a trovare Maurizio Di Vincenzo, che poi è il disegnatore della scorsa locandina. Questi sono i maestri più importanti, ma ci saranno tanti altri disegnatori, altrettanto importanti ma forse meno conosciuti, come Adriana Farina, come Pierpaolo Pasquini, senza dimenticare diverse case editrici come la Bugs Comics e altre. Ricordiamo che il Torrespaccata Comics è una mostra mercato, quindi c’è la possibilità di acquistare e di vendere, di scambiare anche. Ci saranno le presentazioni di fumetti nuovi, faremo proiezioni di film molto simpatici sul fumetto. Ci sarà inoltre una bellissima mostra, che consiglio a tutti, su Joker, che è già stata a Città di Castello, una mostra dal titolo “Joker caos e follia”, una mostra di disegni fatti da disegnatori importanti italiani e anche stranieri che avremo occasione e piacere di ospitare. La mostra è totalmente gratuita. Ci sarà inoltre una gara cosplay, domenica 26 novembre, intorno alle 16.30, ed infine il concerto di Mister Cartoon, un ragazzo che canta sigle di cartoni animati.

Il Torrespaccata Comics, lo dico con cognizione di causa, sta crescendo sempre di più, e me ne sto rendendo conto anche dai social. In giro, soprattutto nel mondo del cosplay, si comincia a parlare di Torrespaccata Comics. La gente chiede, vuole sapere di cosa si tratta, non è più una manifestazione solamente “di quartiere”.

Ti confesso che pensavo fosse più facile attirare i cosplay, invece ho visto che sono un po’ tutti gruppi organizzati, che non è sempre semplice intercettare. Cioè o li porti tutti oppure è difficile radunarne solo alcuni. Inoltre li ho visti un po’ titubanti. Mi hanno chiesto se ci sono degli “spogliatoi” per cambiarsi, se ci sono posti adatti per fare le foto, se c’erano i fotografi. Insomma chiedono una serie di cose che all’inizio neanche si considerano, mentre invece alla fine occorre pensare un po’ a tutto perché ogni mondo ha le sue esigenze e prerogative. E loro hanno bisogno del loro spazio. Comunque abbiamo già dei trofei già pronti da regalare. Spero che verranno in tanti per sfidarsi e gareggiare, perché la loro è una gara a tutti gli effetti. E questa gara sarà diretta da Chris Primavera, un ragazzo conosciuto nel mondo del cosplay. Ci mettiamo persone adatte apposta, perché io non saprei assolutamente gestirla. Mi stavo scordando che poi verrà il gruppo O.K. Corral che è un gruppo western. Prima erano in 4, ora sono diventati un gruppo molto grosso, nutrito. Sono un gruppo di ragazzi vestiti in modo western. Chi verrà la domenica avrà la fortuna di incontrarli, vedranno tutti questi fucili e cappelli… insomma una cosa davvero incredibile.

Com’è organizzato il tutto? La manifestazione si svolge al chiuso?

Assolutamente si, anche se c’è uno sfogo fuori, ma essendo inverno abbiamo deciso di non mettere banchi fuori. In compenso all’interno abbiamo oltre 20 banchi. Siamo davvero un grande e un bel gruppo di collezionisti di fumetti. Ci saranno tavole originali, ci sarà un po’ di tutto, ma di fatto tenderemo a svolgere il tutto all’interno. Lo spazio esterno ci deve essere, ma appunto lo lasciamo come “sfogo”, oppure lo utilizzeranno i cosplay come location per foto. Abbiamo poi il punto ristoro, non ce lo scordiamo, che quest’anno è migliorato molto rispetto allo scorso anno. Abbiamo rinnovato anche il teatro all’interno del quale proietteremo diversi filmati, come “Tex nessuno mai” che è molto interessante. Per quanto riguarda le novità presenteremo Adele, Bianchetto, e altri. Insomma ci saranno davvero tante novità che tireremo fuori dal cilindro. I nostri visitatori vedranno insomma molti cambiamenti nell’aria, e vedranno una crescita sempre maggiore al livello organizzativo, e come struttura proprio.

Che tipo di pubblico hai avuto durante le scorse edizioni? E quale pubblico ti aspetti ora?

Ti dico la verità. Inizialmente, organizzando questa fiera, pensavo soprattutto ai giovanissimi. Invece ho notato che quelli che arrivavano erano invece le persone di una certa età, erano insomma i collezionisti, quelli che cercano cose particolari, e poi piano piano anche i giovani cominciano ad avvicinarsi e a cercare qual cosina. È quasi incredibile come le prime cose, le novità, le notino le persone “anziane”. Invece i giovani li vedo che vanno un po’ sul passaparola, sul conosciuto, vengono un po’ più a gruppi (come abbiamo detto prima per i cosplay). Bisogna insomma intercettare questi gruppi e far capire loro che è bello stare anche a Torrespaccata, e non solo nelle grandi manifestazioni. Anche nelle fiere più piccole si può socializzare e stare in compagnia.

Ci puoi dare delle coordinate per avere delle informazioni in più?

Basta cercare Torrespaccata Comics sesta edizione e trovate tutto, ma anche Raduno Cosplay a Torrespaccata Comics… ma guarda, in realtà la cosa incredibile è che basta che si digita su google Torrespaccata Comics appare tutto. All’entrata daremo delle cartoline omaggio dei disegnatori presenti che i visitatori potranno farsi firmare subito, e venderemo anche, per la prima volta, la litografia di Piccioni, ossia del disegnatore che ha fatto la locandina. La litografia è limitata a 80 copie, quindi è anche una cosa per collezionisti, ma in generale è davvero un bel prodotto, un bel ricordo. Anch’essa si potrà far firmare dall’autore.

Matteo Roberti