VIVERE CON LA SCHIZOFRENIA. Il punto di vista dei pazienti e dei loro caregiver

Presenta la ricerca:
Ketty Vaccaro – Responsabile area Welfare e Salute Censis

Intervengono:

Enrico Alleva – Direttore Centro Scienze comportamentali e Salute mentale dell’Istituto Superiore di Sanità (*) Bernardo Carpiniello – Presidente Sip-Società italiana di psichiatria
Luigina Di Liegro – Presidente Fondazione internazionale Don Luigi Di Liegro
Claudio Mencacci – Past President Sip-Società italiana di psichiatria

Alberto Siracusano – Presidente Sopsi-Società italiana di psicopatologia Fabrizio Starace – Presidente Siep-Società italiana di epidemiologia psichiatrica

Conclude:
Beatrice Lorenzin – Ministro della Salute (*)

(*) In attesa di conferma.
Le opinioni e i contenuti espressi nell’ambito dell’iniziativa sono nell’esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o ad organi del Senato medesimo. L’accesso alla sala – con abbigliamento consono e, per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta – è consentito fino al raggiungimento della capienza massima. I giornalisti devono accreditarsi secondo le modalità consuete inviando un fax al numero 0667062947.

Il Censis ha realizzato uno studio sulla condizione delle persone affette da schizofrenia e delle loro famiglie, con l’obiettivo di indagare diversi aspetti, tra i quali il percorso diagnostico, le scelte terapeutiche, il rapporto con i servizi, l’impatto della malattia sulla vita dei pazienti e dei familiari che se ne occupano. La malattia e le esigenze assistenziali ad essa connesse impattano spesso in modo consistente non solo sulle persone che ne sono affette, ma anche sui familiari, sia in termini di ore dedicate al prendersi cura del proprio congiunto, sia in termini di impatto emotivo e sulla salute, anche alla luce dello stigma sociale sulla malattia mentale che stenta a scomparire.

Per informazioni:

Fondazione Censis

Piazza di Novella, 2 • 00199 Roma
tel. 0686091249 • mob. 3403900713 ufficiostampa@censis.it • www.censis.it

Con il contributo non condizionato di: