Rassegna stampa

---

I primi 40 anni della 180. Dalla chiusura dei manicomi alla fine degli Ospedali psichiatrici giudiziari. È il momento di una seconda Conferenza Nazionale per la Salute Mentale

Quotidiano Sanità: La legge 180 del 13 maggio 1978 ha dato dignità e diritti a chi soffre di gravi disturbi psichiatrici. C'è bisogno di diffondere una maggiore cognizione sulla curabilità dei gravi disturbi psichiatrici, dai quali si può guarire. E’ venuto il momento di riunire tutti gli attori, istituzionali e non, per un confronto vero dal quale uscire con un rinnovato impegno ad attuare i principi della legge 180, a partire dal diritto alla tutela della salute mentale e dai diritti di cittadinanza

---

Psicologia e Vita. La violenza psicologica: inadeguatezza e senso di colpa

Lecco Notizie: Nello scorso intervento ci siamo soffermati sul tema della violenza, nelle relazioni e nel rapporto di coppia in particolare. Abbiamo distinto molto esplicitamente il legittimo uso della forza, laddove è espressione di sé, rispetto all’illegittimo esercizio della violenza, che è sempre coercizione dell’altro. Abbiamo anche osservato che la violenza fisica è solo l’ultimo anello di una catena di soprusi molto più subdoli e profondi che possiamo chiamare molto genericamente “violenza psicologica”.

---

Psicologia: giovani 'goth' ed 'emo' più a rischio autolesionismo e suicidio

La Sicilia: 'Dark' nell'aspetto e nell'anima. Secondo una nuova ricerca pubblicata sulla rivista 'British Journal of Clinical Psychology', i giovani che si identificano come goth o emo, hanno maggiori probabilità di incappare in autolesionismo o pensieri suicidi. Lo studio ha coinvolto oltre 6.000 ventenni, scoprendo che coloro che appartengono a queste subculture alternative - che includono anche punk e metal - sono a maggior rischio rispetto agli altri coetanei. E questo pericolo sembra sia talmente elevato - sostengono gli autori del rapporto - che le autorità dovrebbero anche prendere in considerazione la creazione di servizi specialistici di sostegno per questi gruppi di giovani.

Leggi tutto.

---

Il (falso) mito del successo secondo la psicologia positiva. Bastano soldi, fama e successo per essere felici?


State of Mind: Benché i confronti tra Paesi del mondo dimostrino una discreta correlazione fra ricchezza nazionale misurata dal prodotto interno lordo e livello di felicità dichiarata dagli abitanti (Inglehart, 1990), questa correlazione non è poi così lineare: giapponesi e tedeschi, per esempio, si dichiarano molto meno felici degli irlandesi, nonostante il PIL dei loro Paesi risulti doppio rispetto a quello dell’ Irlanda.

 

---

Sentirsi a casa in ospedale, al via un programma dedicato ai giovani che affrontano il cancro

 

Corriere della sera: AYA definisce una specifica fascia di età, compresa tra il mondo del bambino e quello dell’adulto. La definizione del range di età è stato oggetto di numerosi dibattiti e modifiche nel corso degli anni e varia da paese a paese: nel Regno Unito l’associazione Teenager Cancer Trust è dedicata ai pazienti compresi tra i 16 e 24 anni, in Canada l’oncologia AYA si concentra tra i 15 e i 29 anni, in Australia tra i 15 e i 25 mentre negli Stati Uniti è riconosciuta tra i 16 e 39 anni di età.Diversi studi scientifici internazionali hanno dimostrato che i tumori che si sviluppano nei giovani hanno, spesso, caratteristiche diverse da quelli di bambini e adulti e necessitano di cure specifiche, ma in media (anche nel nostro Paese) solo il 25-30% di questi pazienti viene trattato secondo i protocolli che garantiscono le terapie migliori.

 

---

Lo Spiraglio FilmFestival della salute mentale (8° edizione)

 Teatri on line: Si svolgerà a Roma dal 4 al 6 maggio 2018 presso il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo l’ottava edizione de Lo Spiraglio FilmFestival della salute mentale, evento di corti e lungometraggi, organizzato da ASL Roma 1 – Dipartimento Salute Mentale e ROMA CAPITALE Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale, in collaborazione con la Fondazione MAXXI. Lo Spiraglio FilmFestival della salute mentale, diretto da Federico Russo e Franco Montini, rispettivamente per la parte scientifica ed artistica, conferma il suo scopo, ovvero raccontare il mondo della salute mentale nelle sue molteplici varietà, attraverso le immagini. L’obiettivo è quello di avvicinare un vasto pubblico alla tematica e permettere a chi produce audiovisivi, dedicati o ispirati all’argomento, di mettere in evidenza risorse creative e qualità del prodotto.

---

Instagram, il peggiore per la salute mentale. Il social corre ai ripari.

Corriere della sera: Lo scettro del social network con le peggiori ripercussioni sulla nostra salute mentale lo detiene Instagram. Lo ha decretato un sondaggio dell’anno scorso realizzato dall’organizzazione britannica Royal Society for Public Health (Rsph). Secondo quanto emerso dallo studio, un uso improprio della piattaforma fotografica di proprietà di Facebook può provocare ansia e depressione e distorcere in modo negativo la percezione del proprio corpo. Instagram è - almeno in apparenza - corso ai ripari, dando vita a un team dedicato al benessere mentale dei propri utenti. Stando a quanto ha detto a Bloomberg Eva Chen, la responsabile fashion del social, il suo nome è Wellbeing Team. «Il team si occupa del benessere della community», ha spiegato Chen. «Rendere la community un posto più sicuro, in cui la gente si senta bene è un’enorme priorità per Instagram».


---

Luce sui fattori psicologici che incidono sull'obesità


Notizie In: Con la crescente diffusione negli ultimi anni, l'obesità infantile è diventata una preoccupazione per la salute globale. Sulla base delle tendenze attuali, l'OMS stima che entro il 2025 ci saranno 70 milioni di bambini sovrappeso o obesi.

 

 

 

---

Assegni ai figli: se non sei sposato non li paghi

Linkiesta: Le donne si colpiscono in tanti modi. Anche i più subdoli. Conosciamo bene il film, molto frequente, del padre che, al momento della separazione, si scopre nullatenente e in questo modo riesce a dribblare l’obbligo di passare l’assegno alla moglie ed ai figli. È una prassi molto consolidata e favorita anche dall’altissima evasione fiscale che consente in Italia a tante persone di risultare “povere” per il fisco. E dunque, nell’impossibilità, al momento della separazione, di fare il proprio dovere rispetto alla ormai ex famiglia.

---

Migranti, le ong sui minori respinti: Italia e Francia violano i diritti

Redattore Sociale: Una dura condanna nei confronti dei respingimenti di minori stranieri non accompagnati (Msna) effettuati dalle autorità francesi alla frontiera di Ventimiglia, ma anche delle violazioni dei diritti dei Msna perpetrate in Italia. È quanto si legge in una lettera inviata alla Commissione europea e alle autorità italiane dall'organizzazione umanitaria Intersos, Asgi (Associazione studi giuridici sull'immigrazione) Terre des Hommes Italia, Oxfam Italia, Caritas Diocesana di Ventimiglia - Sanremo e Diaconia Valdese.

---