L’età dello smarrimento: dialoghi e riflessioni sulle nuove forme del disagio mentale con il gruppo Psy-Polis

Christopher Bollas è una figura di spicco tra i teorici della psicoanalisi contemporanea. Egli è membro della British Psychoanalytic Society, ed è un “assiduo frequentatore” dei concetti psicodinamici elaborati dai più importanti autori post-freudiani, in particolare da Melanie Klein, Wilfred Bion, Donald Winnicott e Jaques Lacan. Nel suo ultimo ed interessante saggio dal titolo “L’età dello smarrimento. Senso e malinconia”, Christopher Bollas propone una chiave di lettura dei fenomeni sociali e psicologici che attraversano l’epoca contemporanea. Il suo modo di leggere i fenomeni storici ed antropologici, non del tutto nuovo ma certamente non comune, rende addirittura possibile immaginare il fondamento ...
Leggi Tutto
Edmond è un giovane scrittore romano, Mi chiamano sbandato è il titolo del suo ultimo libro autobiografico che segue le tappe della sua vita: nella prima parte del libro, “Diario di uno sbandato”, Edmond racconta alcuni episodi che hanno segnato la sua vita, scanditi dai suoi compleanni (dai 16 ai ...
Leggi Tutto
Siamo esseri umani in mezzo a milioni di altri esseri umani, eppure siamo unici, insostituibili perchè prima d’ora non è mai esistita una persona identica a noi, con le stesse esperienze, conoscenze e lo stesso patrimonio genetico. Questo significa che la nostra vita è straordinaria e preziosa. Per poter essere fino ...
Leggi Tutto
Tra un caffè macchiato, uno corretto, uno decaffeinato e uno normale, ci sono differenze sostanziali, pur essendo sempre caffè alla fin fine. Chi può dire quindi quale sia più gustoso e quale sia di gusto meno piacevole in assoluto? Nessuno. Perché? Ognuno ha i propri gusti consolidati e il caffè, ...
Leggi Tutto
Stefania Buoni è la fondatrice dell’associazione COMIP Italia, acronimo che sta per Children of mentally ill parents (figli di genitori con un disturbo mentale) e autrice del libro “Quando mamma o papà hanno qualcosa che non va”. Radio 32 l’ha intervistata per saperne di più. Ascoltala o leggi il testo qui ...
Leggi Tutto
In occasione della giornata internazionale della donna, la direttrice del Centro di Salute Mentale ASL Roma 2, Giusy Gabriele, è intervenuta nel corso dell’evento La rete nella Rete – la manipolazione affettiva nell’era dei social, organizzato dal Comitato Unico di Garanzia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.  Tale evento ...
Leggi Tutto

IL WEB MAGAZINE

SCARICALO. E' GRATIS

Clicca sull'immagine

IL WEB MAGAZINE

Numero #48 aprile 2019

Alla ricerca della Normalità

_____________________

E’ fondamentale interrogarsi sul modo in cui utilizziamo l’aggettivo ‘normale’, questa parola in apparenza tanto innocua: per tranquillizzare o per ferire? Per valutare una situazione o per giudicare? Perché dietro la banalizzazione di questo concetto, può nascondersi la forza con cui una determinata società
ci obbliga, senza darci spiegazioni o ascoltare minima- mente le ‘nostre’ esperienze, a rispettare fredde regole imposte dall’alto.

______________

scarica il giornale in PDF

La nostra mappa interattiva

Con i servizi del Municipio 8 di Roma

Clicca sull'immagine

Vai alla mappa

Psicologia & Ricerca

Psicologia, neuroscienze, filosofia

Tratto da ‘Il Postrazionalista’ Lo studio della schizofrenia, e l’accumularsi di evidenze scientifiche inerenti ad essa, sembra un libro che, per quanto ci sforziamo (da decenni) di scrivere, appare incompleto e con molte pagine mancanti. La grande mole di dati accumulati nel tentativo di comprendere la fisiopatologia di questa malattia sta avendo paradossalmente l’effetto di aumentare il senso d’incertezza sia nei clinici che nei pazienti. Per questo motivo PérezÁlvarez et al. (2016) nel loro articolo “Rethinking Schizophrenia in the Context of the Person and Their Circumstances: Seven Reasons”  suggeriscono di ‘ripensare la schizofrenia’ e di adottare una prospettiva che, superando l’egemonia ...
Leggi Tutto
Uno studio condotto nel 2008 in Inghilterra su un campione di oltre duemila persone riportava che il 53% di loro provava uno stato ansioso quando smarriva il cellulare, esauriva la batteria o il credito residuo o non aveva copertura di rete. Più della metà delle persone citavano il bisogno di tenersi in contatto con amici e familiari come causa principale dello stato ansioso. Lo studio Mobile Consumer Habits (2013) sostiene che gli americani sono ormai tutti dipendenti dal proprio smartphone. Il 72% degli intervistati usa il proprio telefono durante i viaggi sui mezzi pubblici, il 35% lo utilizza al cinema, ...
Leggi Tutto
Nonostante la crescente consapevolezza dei rischi per la salute e per la carriera di un atleta, quello del doping continua ad essere un problema difficile da contrastare. Anche tra i più giovani. Quando si pensa all’utilizzo di sostanze illecite il pensiero va immediatamente a cocaina, eroina, ecstasy e marijuana. Tuttavia c’è anche un altro fenomeno al quale occorre prestare attenzione: quello del doping. In questi ultimi decenni, con una puntualità quasi allarmante, i giornali sportivi di tutto il mondo hanno portato alla luce veri e propri scandali capaci di far tremare le fondamenta di molti sport tra cui ciclismo, calcio ...
Leggi Tutto
Ricetta per “Psicologia e metodo scientifico”: •Prendete 100 studi di psicologia •Provate a replicarli. Si, lo so che sembra difficile ma non temete: secondo il metodo scientifico ognuno dovrebbe essere in grado di farlo seguendo le stesse procedure con le quali è stato condotto lo studio originale •Mettete tutto in forno e attendete l’analisi dei nuovi risultati Bene! Ora i vostri nuovi dati dovrebbero avvicinarsi di molto a quelli originali. Non è così? Beh tranquilli, siete in buona compagnia stando a una ricerca pubblicata qualche mese fa sulla rivista Science e condotta dal Center for Open Science (COS). Guidati da ...
Leggi Tutto
“Le emozioni non sono chiuse nella testa, non sono reperibili in certi lochi cerebrali, non sono localizzabili in una interiorità […] la posizione emotiva rispetto alle circostanze è un modo integrale del vivente di trovarsi nel mondo, con gli altri e anche un modo di essere disposto rispetto a se stessi nelle situazioni ricorrenti” “La storia di una vita corrisponde ed è strutturata come una storia emotiva, perciò se le circostanze che nel corso dell’esistenza ci si fanno incontro non sono comprensibili come una realtà oggettiva, ma vengono ad essere afferrate in relazione ad un modo di sentirsi, quindi ad ...
Leggi Tutto
Decenni di campagne pubblicitarie, consigli medici o reale efficacia – quale che sia la vera ragione – al giorno d’oggi l’utilizzo di psicofarmaci è sempre più diffuso. Ma come sono nati? Come funzionano? E, soprattutto, funzionano davvero? Al giorno d’oggi gli psicofarmaci sono entrati sempre più nelle nostre case diventando, a volte, una costante nella vita di tutti i giorni. Il loro consumo ha subìto, negli ultimi anni, un forte incremento sia negli Stati Uniti che in Europa. Anche in Italia si è verificato lo stesso trend come evidenziato dal Rapporto OsMed 2010 – con un incremento in termini di ...
Leggi Tutto
Per lungo tempo il sogno di molti terapeuti è stato quello di poter ‘fotografare’ il cervello di un paziente, prima e dopo il trattamento, per capire se e come il buon esito della psicoterapia si rivelasse anche nelle reti neurali. Oggi tutto questo è possibile. Nel precedente articolo abbiamo visto che gli eventi, i vissuti e le circostanze della nostra vita possono modificare non solo il nostro pensiero, comportamento ed emozioni, ma anche il nostro sistema nervoso. Tuttavia la direzione di questo cambiamento non è prevedibile e, in certi casi, può portarci ad uno stato di sofferenza, dolore e smarrimento di noi stessi ...
Leggi Tutto

Expo della salute mentale 2019: un evento tutto da scoprire!

Oggi parliamo di Expo della salute mentale, un evento che si è svolto a Roma presso  l’ex Cartiera latina nel quartiere Appio e che...
Leggi di più

Expo Salute Mentale: la diretta radioweb

PALINSESTO POSTAZIONE RADIO GIOVEDì 9 MAGGIO 2019 (RADIO UEB, RADIO FUORI ONDA, RADIO OHM, RADIOPONTERADIO, RADIO COLLEGAMENTI, RADIO INTERFERENZE) h 11,00 diretta radio di presentazione con...
Leggi di più
All’ex mercato di Torrespaccata evento a tema fantasy aperto a tutti i cosplayers. Il tema di questa edizione varierà da magiche fate a streghe cattive, da assassini a cavalieri templari, da gotico a steampunk! ...
Leggi Tutto
Vi proponiamo una serie di ‘buone’ notizie, vero antidoto per affrontare periodi che sembrano sempre più bui. Spaziamo in tutti i campi con i ragazzi di Restart, un progetto realizzato in collaborazione con AISM, l’Università di Tor Vergata e il Policlinico di Tor Vergata.  Buon ascolto! Per approfondire (clicca sui titoli): Ocean Cleanup, la barriera artificiale per ripulire le acque del Pacifico Messa a punto dal giovanissimo olandese Boyan Slat, questa barriera potrebbe diventare realtà già entro pochi mesi. Obiettivo: ripulire le aree più inquinate degli oceani. Social Challenge: i personaggi studiati a scuola prendono vita grazie a Instagram. Il ...
Leggi Tutto
Siamo andati alla manifestazione di oggi a Roma contro il decreto Pillon per sentire le voci di chi protesta fortemente contro questa proposta di legge. Ne abbiamo parlato con Daniela Amato – Centro antiviolenza L. I. S. A., Susanna Costella – Rete la città delle donne, Arianna Di Vitto – Collettivo femminista radicale – Radfem Italia e  Giulia Potenza, Responsabile nazionale dell’ Udi – Unione donne in Italia. Rassegna stampa Da fonti del ministero della Famiglia emerge che si tratta «di una iniziativa parlamentare del senatore Pillon: seguirà il suo iter parlamentare e non è stata sottoposta al giudizio preventivo del ministro Fontana ...
Leggi Tutto
Lavorare in Salute Mentale non è facile. Soprattutto se viene fatto con professionalità e passione. In questa intervista, insieme a Gian Paolo Parenti, responsabile del progetto ‘Un Compagno per un Adulto” ed esploriamo la dimensione pratica di questo lavoro, che quando viene valorizzato, fa la differenza, aiutando in modo molto concreto le persone nel proprio percorso di cura. “Per fortuna che sei venuto“, “Senza di te, faccio fatica a varcare la soglia” sono espressioni che ben rappresentano l’aiuto che viene dato alle persone, i ‘pazienti’, che affrontano quotidianamente i pesanti sintomi legati al disagio mentale grave. Ci facciamo raccontare una ...
Leggi Tutto
Nella puntata di oggi, intervistiamo Chiara Sebastiani, sociologia, politologa e psicanalista, vicepresidente della Scuola di Scienze politiche dell’università di Bologna e con lei cominciamo a conoscere la realtà delle persone che vivono sull’altra sponda del mediterraneo, partendo dalla Tunisia. L’intervista diventa un’ottima occasione per parlare di Islam, del confronto e scontro tra laici ‘moderati’ e ‘fondamentalisti’ religiosi, del Corano, del ruolo della donna e di molto altro ancora. E ci scopriamo, sorprendentemente, molto più simili a loro di quello che pensiamo. In altre parole, andando a conoscere realmente l’esperienza delle persone di questi paesi, vedendone cultura, usi e costumi (persone ...
Leggi Tutto
“Working class”: L’associazione del del XIV Municipio di Roma per il lavoro e il territorio Danilo Scaringia di “Fuori Onda” (La radio web della redazione di 180°gradi) ha intervistato Andrea Cafiero, Presidente dell’associazione “Working class” del XIV Municipio di Roma (che comprende alcuni quartieri tra cui Balduina, Primavalle, Torre Vechia, ecc). Nell’audio dell’intervista telefonica, Cafiero spiega che la sua associazione è nata dall’aggregazione di disoccupati e precari in cerca di un lavoro stabile, con l’obiettivo di riqualificare gli spazi urbani degradati della Circoscrizione. L’importanza del lavoro e dell’utilità della persona nei confronti della società che prende forma solo attraverso un impiego, ...
Leggi Tutto
Il ‘noi’ ha un potenza molto maggiore dell’io Ascolta la puntata di Radio Fuori Onda che raccoglie i contributi del Terzo appuntamento del programma “Prima della 180. Fatti temi protagonisti” promosso dalla Fondazione Franca e Franco Basaglia: in cui è stato presentato il libro Il manicomio dei bambini. Storie di istituzionalizzazione, di Alberto Gaino.  Discutono sul tema, insieme all’autore e Maria Grazia Giannichedda, sociologa e presidente della Fondazione Franca e Franco Basaglia, la dott.ssa Alessia De Stefano, psichiatra Centro di Salute Mentale Va Palestro ASL Roma 1, il dott. Tommaso Losavio, già direttore del progetto di chiusura dell’ospedale Psichiatrico S. Maria della Pietà di Roma e Gianni Tognoni, ...
Leggi Tutto

Lunedì Live

Ogni Lunedì, alle 14 e 30

Interviste

Ogni Lunedì, alle 14 e 30

Rassegna Stampa

Ogni Martedì, alle 14 e 30

ALTROVE

La nostra storia è di tutti

La donna nel deserto Conobbi una ragazza nel tempo che era stato, I suoi piedi mi parlavano del deserto, Di ...
Leggi Tutto
Non sono mai stata brava ad esprimermi. Ho sempre avuto difficoltà nel parlare e nello scrivere un mio pensiero. Sono ...
Leggi Tutto
Come presentare una rubrica che vuole essere uno spazio di libera interpretazione? La si presenta raccontandola. Nasce dal desiderio di ...
Leggi Tutto
Puoi essere distratto. A volte è addirittura consigliato: nella lettura, ad esempio. I testi non sono fatti per essere letti  assolutamente: ...
Leggi Tutto

Esperienze

Superare la malattia mentale si può. Esperienze

Perché dovrei dire le mie cose a un’estranea? Adelaide entra nella stanza, sembra più grande, sembra avere più di 14 ...
Leggi Tutto
Tutto è scoppiato nel Novembre 1999. E’ piombata dal cielo, improvvisamente per tutti, la mia sindrome bipolare. Dicevo di sentire ...
Leggi Tutto
Sono una psichiatra, e ho convissuto con una grave forma di depressione per la maggior parte della mia vita adulta ...
Leggi Tutto
Ci sono voluti 7 anni. 7 anni di “fase libera”, di libertà dalla malattia. Anni in cui il primo episodio ...
Leggi Tutto

IL CERVELLO E' LO SCHERMO

A cura di Martina Cancellieri

Musiche eccezionali ne “Il sacrificio del cervo sacro” ma Lanthimos uccide la sua metafora con un eccesso di chiarezza

Una lunga, insistente inquadratura di un cuore pulsante. È il prologo dell’ultima pellicola del regista greco Yorgos Lanthimos. Dopo la società distopica di ...
Leggi Tutto

“Tito e gli alieni”: il viaggio nello Spazio, tra Napoli e il Nevada, come elaborazione della perdita

Paola Randi, regista di Tito e gli alieni, ha dichiarato che il film è nato da un’immagine scaturita da una ...
Leggi Tutto

Matti da slegare, quando la cultura si fa rivoluzionaria: 4 registi insieme per la chiusura dei manicomi

È il 1975 quando i registi Marco Bellocchio, Silvano Agosti, Sandro Petraglia e Stefano Rulli realizzano il docufilm Matti da ...
Leggi Tutto

Cannes 71: Dogman, il ritratto espressionista del Canaro della Magliana diretto da Matteo Garrone

Proprio sabato scorso l’attore protagonista di Dogman, Marcello Fonte, si è aggiudicato il premio come Miglior attore al Festival di ...
Leggi Tutto

Per eliminare l'utilizzo della contenzione meccanica in Psichiatria

Studi, riflessioni, dati

Articolo di Piero Cipriano tratto da Forum salute mentale La Collana 180 delle edizioni Alpha Beta Verlag è ormai preziosa. Peppe Dell’Acqua negli ultimi anni vi ha pubblicato saggi fondamentali per comprendere cos’è stata e cos’è la salute mentale in questo paese, paese così singolare da essere stato il primo (e tutto sommato l’unico) ad aver abolito i manicomi. Ha pubblicato il libro di Pier Aldo Rovatti (Restituire la soggettività) sul pensiero e la prassi di Basaglia, il libro di Peppe stesso (Non ho l’arma che uccide il leone) dove narra, in prima persona, il processo di demolizione del manicomio ...
Leggi Tutto
“Quando vedi un uomo legato, tu slegalo subito”, un invito che Franco Basaglia rivolgeva spesso ai suoi collaboratori, suona purtroppo molto attuale anche oggi, a quasi 40 anni dall’approvazione della Legge 180/78. Si stima, infatti, che nei reparti psichiatrici per acuti, in Italia, avvengano in media 20 contenzioni ogni 100 ricoveri (ISS 1994). Un problema molto esteso quindi, che coinvolge il 60% dei Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura (SPDC) degli ospedali pubblici in Italia. E, in oltre il 70% degli SPDC sono comunque presenti gli strumenti per fare ricorso a questa orribile pratica di derivazione manicomiale. Non solo: la ...
Leggi Tutto
Ehi, dico a voi, laggiù in Sicilia, voi di Barcellona Pozzo di Gotto, lo sentite questo lamento di animale morente? E a Secondigliano? Vi arriva questo rantolo cupo che non si decide a esalare l’ultimo fiato? E a voialtri, poco più su, ad Aversa, non vi risuona nelle orecchie un grido straziante, come quello di un dinosauro che deve accettare di uscire dalla storia? E a voi di Montelupo Fiorentino? La puzza, questa puzza di cadavere che ancora non è cadavere, di piaghe da corpo morente in decubito che tra poco saranno piaghe di corpo morto, la sentite questa puzza, ...
Leggi Tutto
E tu slegalo subito è la Campagna nazionale per l’abolizione della contenzione promossa dal Forum Salute Mentale. La campagna nazionale per l’abolizione della contenzione “…e tu slegalo subito” sarà presentata ucialmente a Roma il 21 gennaio 2016. È già possibile sottoscrivere questo Appello scrivendo a: etuslegalosubito@gmail.com La contenzione si nasconde nei luoghi della cura. Una pratica che è il terrore e l’incubo di uomini e donne, di vecchi e bambini, di tutti quelli che vivono la fragilità delle relazioni, il dolore della solitudine, l’isolamento, il peso insopportabile della loro esistenza. La contenzione non solo impaurisce, ferisce, umilia chi la subisce, ...
Leggi Tutto
“La tutela della salute fisica e psichica deve avvenire nel rispetto della dignità e della libertà della persona umana” Questa la prescrizione della legge 833/1978 che ha sostituito all’istituto del ricovero coatto i trattamenti sanitari obbligatori (TSO). Si tratta di una procedura sanitaria che si applica nei casi in cui una persona affetta da gravi disturbi mentali rifiuti il trattamento. Solo raramente i TSO vengono applicati al di fuori dell’ambito psichiatrico – ad esempio in caso di gravi malattie infettive – e risultano di fatto come dei ricoveri forzati presso i reparti di psichiatria degli ospedali pubblici (SPDC – Servizi Psichiatrici di ...
Leggi Tutto
La Costituzione, il Codice penale, il Codice civile e il Codice etico e deontologico tutelano il rispetto e la libertà dell’individuo e puniscono l’abuso e l’uso improprio dei mezzi di contenzione. Altrettanto punibile è la mancata segnalazione, da parte degli operatori sanitari, all’autorità competente di maltrattamenti o privazioni a carico dell’assistito. A partire dagli anni ’70 l’uso della contenzione del paziente è stata messa in discussione sia in termini di efficacia, sia sul piano etico. Ancora oggi è acceso il dibattito per definire quando e se è opportuno ricorrere a tali mezzi. Occorre infatti tenere presente che l’uso inappropriato o prolungato dei mezzi di contenzione può avere ripercussioni sia sul ...
Leggi Tutto
La pratica della contenzione meccanica pone questioni etiche, deontologiche e medico-legali che devono essere affrontate al fine di superare le profonde contraddizioni e anomalie che portano a utilizzare pratiche violente e coercitive in luoghi che si pongono come obiettivo la cura delle persone sofferenti. La contenzione meccanica, ossia l’utilizzo di lacci, fascette, catene, manette, camicie di forza, ecc. era largamente utilizzata nei manicomi come ‘strumento di cura’ con intenti punitivi e psico-pedagogici e rappresentava  l’unica risposta possibile da parte dell’istituzione per gestire la violenza e le crisi delle persone ricoverate. Purtroppo tale pratica è ancora oggi molto diffusa nei Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura, deposti alla gestione delle emergenze, così come in molte cliniche psichiatriche, nonostante ...
Leggi Tutto