Hai paura del PIL?

Giovanni Rizzo

Che cos’è l’economia? Le definizioni sono sempre difficili, in particolare quando una parola è legata a tante idee e a tanti possibili significati. Rovistando tra i ricordi e i dizionari ho ripescato la definizione che usava il mio professore di filosofia al liceo: oikonomía, ovvero amministrazione della casa in greco antico.

L’amministrazione della casa è un’attività così semplice e al contempo così distante dal mondo dell’economia di cui spesso leggiamo sui giornali (governi, grandi banche, multinazionali). Tuttavia, quello che può sembrarci difficile, complicato o controverso, può essere (quasi) sempre rappresentato secondo il linguaggio della nostra quotidianità.

Viceversa, guardando alla quotidianità, ritroviamo le dinamiche più complesse: il rapporto con noi stessi, i nostri cari, il confronto con il mondo esterno, il fruttivendolo, il barista, il medico e ancora più distante con la televisione, internet, la politica. Una rete attraverso cui ognuno esprime e soddisfa i propri bisogni, o consuma le proprie delusioni.

Come due lati della stessa medaglia, la vita quotidiana e l’economia dei telegiornali si danno senso l’un l’altra, ma non riescono a guardarsi veramente.

Questa rubrica è pensata proprio per soddisfare la curiosità che ognuno può coltivare sui temi di attualità, dagli eventi dell’ultim’ora alle tematiche di fondo, proponendo una chiave di lettura a chi non è esperto e dandovi la possibilità di poter guardare l’altro “lato della medaglia”.

A cura di Giovanni Rizzo

FOTO di Petras Gagilas, CC BY – SA 2.0

Puoi fare una domanda su qualsiasi tema di economia, compilando questo semplice contact form. E’ una buona occasione per chiedere quelle cose che non sai o che fai finta di sapere nelle discussioni con gli amici, provando leggere ma fastidiose ansie e rischiando inutili gaffe. Con questa rubrica, forse ti sentirai più sicuro e guardando il telegiornale il blackout mentale che ci affligge un po’ tutti quando si parla di economia sarà minore. Forse.

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio