RomaFF10 – “Fargo”: la 2nda stagione della serie noir ispirata ai Coen

Irragionevoli omicidi, grotteschi incidenti, personaggi imbranati e stravaganti vicino a uomini misteriosi, figure autorevoli, poliziotti e “criminali da strapazzo” per dirla con Woody Allen… tutto questo e molto altro accade nei primi due episodi della seconda stagione di Fargo, presentati oggi alla Festa del Cinema di Roma.

La fortunata prima stagione (2014), vincitrice di 3 Emmy (miglior miniserie, miglior regia e miglior cast) e 2 Golden Globe (miglior miniserie e miglior attore a Billy Bob Thornton), era ambientata nel 2006 tra Bemidji e Duluth (Minnesota). Qui, l’imbranato e impulsivo Lester Nygaard (Martin Freeman) si imbatte casualmente in un uomo spietato e senza scrupoli di nome Lorne Malvo (Billy Bob Thornton). Tra incidenti e incomprensioni, i due uomini, inizialmente così diversi, diventano complici di uno, due e più omicidi.

Segue dunque la scia della prima, anche la nuova stagione di Fargo, sempre ambientata nel Minnesota, nell’apparentemente tranquilla città di Luverne, ma stavolta i fatti si svolgono nel 1979. Un cast diverso ma altrettanto brillante, numeroso e variegato, composto da Patrick Wilson, Kirsten Dunst, Ted Danson, Jesse Plemons, Jean Smart, e una storia nuova e autonoma ma collegata alla stagione precedente dal personaggio di Lou Solverson (Patrick Wilson), padre dell’agente Molly che giunge in città per indagare insieme allo sceriffo Hank Larsson (Ted Danson) su un triplice omicidio avvenuto di notte in un locale.

Noir e commedia nera si ibridano in una trama accattivante, dai dialoghi a tratti bizzarri e assurdi accompagnati da una regia chirurgica e una fotografia limpida che mettono in risalto il clima e il paesaggio innevato del Minnesota. Ispirato all’omonimo film dei fratelli Coen e da loro prodotto, Fargo ha tutti i requisiti per essere considerato, non una serie tv, ma un film di otto ore dal sapore coeniano, dove lo humor nero e l’assurdo si mescolano al noir e allo spatter creando momenti di sadica e squisita suspense.

In onda su Sky dal 22 dicembre