“Annabelle 3”: il terzo capitolo della saga horror sulla bambola maledetta

Annabelle 3 – Annabelle Comes Home è il terzo capitolo della saga horror ispirata alle vicende dei demonologi Edward e Lorraine Warren (Patrick Wilson e Vera Farmiga), e nello specifico incentrata sulla bambola maledetta chiamata Annabelle, appartenente all’universo di The Conjuring.

La bambola Annabelle, infatti, ha fatto la sua prima apparizione ne L’evocazione, primo capitolo di The Conjuring, serie di film horror cominciata nel 2013.

Il prologo di Annabelle 3 si apre come una sorta di “accensione dei riflettori”, con sonoro annesso, sul volto della bambola indemoniata. Dal nero viene proietta sullo schermo l’immagine del volto di Annabelle diviso a metà dall’inquadratura, con focus sull’occhio vitreo e le ferite che le segnano la guancia. Subito dopo il regista Gary Dauberman ci mostra i due esperti di paranormale mentre discutono sul destino della bambola insieme alla malcapitata famiglia entrata in contatto con essa.

Ed e Lorraine Warren prendono Annabelle per portarla, secondo loro, in un posto più sicuro, ovvero nel proprio Museo dell’Occulto, situato nel seminterrato della loro casa e abitato da oggetti posseduti di qualsiasi tipo: armature, carillon, un abito da sposa, un pianoforte, una macchina da scrivere e infine, rinchiusa in una teca di vetro, Annabelle.

Annabelle 3 si presenta fin da subito come un horror caratterizzato da una buona dose di suspense, con frequenti colpi di scena, accompagnati da un ottimo sonoro e una regia dinamica. Allo stesso tempo però incarna qualsivoglia luogo comune del genere horror, a volte scherzandoci un po’ su, altre semplicemente cadendo più banalmente nel già visto.

Viene in mente la saga di Amityville e in generale gli horror sulle case infestate, ma anche film come Scream per gli aspetti più leggeri e parodistici, si pensi ad esempio alla caratterizzazione dei personaggi: c’è la brava baby sitter Mary Ellen, la ribelle e ostinata amica Daniela, il ragazzo impacciato Bob che, guarda caso, ha una cotta per Mary Ellen. Sorprendente invece l’interpretazione dell’appena adolescente Mckenna Grace nel ruolo della piccola Judy Warren.

Tuttavia il punto più debole di Annabelle 3 appare la sceneggiatura che, dopo il prologo, infatti, non fa che esaurirsi in un susseguirsi di eventi soprannaturali messi in moto dal ritorno di Annabelle e il risveglio degli altri spiriti.

Voto: 6

Dal 3 luglio 2019 al cinema!