Insicurezza lavorativa

Lo faccio bene? lo faccio male? Sono le domande che ci poniamo tutti quando ci danno un incarico lavorativo, quell’ ansia che ti sale soprattutto se hai avuto molte strigliate dal capo, o nel caso opposto, quando sei il secchione dell’ufficio e tutto ti va bene, però hai il problema di mantenere il primato. 

Poi dipende dal fatto che una persona abbia  o meno un capo permissivo che te le fa passare tutte, o severo, allora la situazione è drammatica e spesso porta al cambio di lavoro perché sei troppo agitato e ti senti male.  

Nel caso invece di chi lavora in proprio, l’insicurezza viene dal cliente che pretende che, in un certo senso, è come se fosse il capo perché se poi il prodotto non è fatto come vorrebbe, non lo acquista e, magari il cliente non torna. 

Quindi, comunque vada, bisogna sempre fare i conti con qualcuno a meno che non sei un artista e non hai nessuno che pretende, ma anche in questo caso, se vuoi diventare famoso devi confrontarti con il pubblico e a quel punto sorgono i dubbi. 

Insomma non si sta mai tranquilli, si sta sempre sulle spine: avrò successo o dovrò ricominciare da capo? 

L’importante è provare, poi sbagliando simpara.  

Ma un po’ dinsicurezza resta. 

 

Daniel DellAriccia