author Maria Anna Catera

Il mio nome è Maria Anna Catera, sono nata nel 1992 e sono di Roma. Molto sensibile al tema della salute mentale, nutro interesse per la psicologia e non solo. Mi sono riscoperta amante dell’ambiente e dell’ecologia. Ho un carattere molto particolare, pieno di sfaccettature. Mi piace coltivare l’amore per l’arte sacra fino alla passione sfrenata per il metalcore. Dal 2019 scrivo per il giornale 180 Gradi.

Una Pasqua di preghiera digitale

Nel momento in cui è stato scoperto il Coronavirus non sapevamo cosa  sarebbe successo,, che segno avrebbe lasciato nella nostra società. Oggi sappiamo che è un segno profondo quello che lascerà, così grande da aver coinvolto anche un’istituzione come la Chiesa. Per […]


Ai margini della società. Dagli stranieri ai detenuti, tutti sotto lo stesso cielo

L’emarginazione sociale nasce dall’opinione pregiudiziale di chi concepisce l’altro come inferiore, perché si basa su un’ideologia etnocentrica (etno- [dal greco éthnos, popolo]). Per etnocentrismo si intende l’atteggiamento di chi considera sbagliata, o appunto inferiore, la cultura altrui, poiché solo la […]


Scienza in movimento: dentro l’Alzheimer

Cosa intendiamo quando pensiamo al passato, alla storia? Cos’è la memoria? La memoria è un concetto strettamente legata al passato e non si può separare dal futuro, per l’essere umano avere memoria significa avere coscienza di sé e, dunque, un’identità.  […]


Il ruolo dei genitori nell’insicurezza dei figli

L’insicurezza che nasce in famiglia è la più radicata. La stabilità della famiglia resta infatti il fattore più importante per un sano e positivo sviluppo del bambino. È la famiglia che dovrebbe far sentire i figli in un luogo al […]


Vivere con le voci. 50 storie di guarigione

Il libro «Vivere con le voci. 50 storie di guarigione» è stato scritto da cinque specialisti: Marius Romme e Sandra Escher sono due psichiatri, Jacqui Dillon è la Presidentessa della Rete Inglese degli Uditori di Voci, Dirk Corstens è un […]