Manconi: “C’è la tendenza a scambiare il TSO per un mandato di cattura”

“C’è la tendenza a scambiare il TSO per un mandato di cattura”

Luigi Manconi, presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani: “la pratica di immobilizzazione utilizzata per il Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO) di Andrea Soldi è la stessa tecnica utilizzata per fermare le persone che devono essere arrestate per aver commesso un reato tramite un mandato di cattura: questa modalità di fermo è stata indicata come da non più utilizzare in una circolare dell’Arma dei Carabinieri inviata a tutte le stazioni dei Carabinieri d’Italia inviata a gennaio 2014. In questa circolare si dissuadeva da utilizzare tale pratica perché potenzialmente letale.

Lo afferma il sentarore Luigi Manconi nel suo intervento in occasione della presentazione del libro “E tu slegalo subito. Sulla contenzione in psichiatria” di Giovanna Del Giudice, organizzata dalla Fondazione Franca e Franco Basaglia.

Tuttavia è bene ricordare che il TSO non è un mandato di cattura, ma un atto sanitario e il caso di Andrea Soldi dimostra la totale inappropriatezza con cui tale misura d’intervento viene applicata.

home