I Cocciutissimi. Spazio aperto per una cittadinanza attiva

L’ultima trasmissione nata nel Network di Radio 32 – La Radio che ascolta

Chi sono i Cocciutissimi? Un gruppo di amici e volontari, soci dellassociazione Ipse Lab, che durante il lockdown si sono incontrati on line sotto la supervisione del dott. Edgardo Reali, un vulcano continuo di idee e progetti riguardanti la salute mentale. 

Ogni tanto, quando è possibile con le varie norme dei decreti  Covid, ci siamo visti in luoghi diversi in giro per Roma, per un semplice caffè o aperitivo  in zona San Paolo, passeggiate culturali, per momenti di redazione e interviste, come la mattinata già raccontata nei numeri precedenti a piazza  Mastai in Trastevere, il centro della capitale. Momenti preziosi per continuare a mantenere una socialità in periodo di chiusure. 

Solitamente lappuntamento per la diretta è il  lunedì  nel tardo pomeriggio, in altri giorni ci incontriamo su Zoom, per accorciare le distanze tra le varie zone di Roma, visto anche che quasi tutti i membri fanno parte di altre trasmissioni che si occupano di salute mentale. Alcuni invece sono arrivati da poco e per noi è stato un piacere accoglierli, dato che siamo un gruppo inclusivo. 

Principalmente si fanno interviste e dibattiti su temi sociali, ma anche di attualità, ovviamente in questo periodo padroneggia il Covid, ma speriamo presto di poter trovare altri argomenti diversamente positivi. Ci stiamo organizzando anche sui social, è molto attivo lomonimo gruppo facebook. 

Lobiettivo che vorrebbe raggiungere il fondatore Edgardo è renderci autonomi nella gestione completa della trasmissione, e che diventi possibilmente anche un lavoro per noi. Per questo abbiamo creato una newsletter di cui si può diventare lettori-sostenitori,  stiamo cercando inoltre bandi o altri finanziamenti per mantenerci perché le spese sono tante. 

Come dice il titolo, siamo uno spazio aperto per una cittadinanza attiva, quindi anche per questo trasmettiamo spesso messaggi vocali che arrivano in risposta ai nostri sondaggi da molti ascoltatori. 

Due momenti più importanti dellanno scorso sono stati le lunghe dirette di Natale e Capodanno, perché molta gente è stata da sola a casa, e noi, in un periodo così brutto, ci siamo anche per questo, per combattere la solitudine. 

Abbiamo una rassegna stampa, si parla di cucina, poesia, tanta musica scelta da tutto lo staff dei Cocciutissimi. La nostra spesa principale è la SIAE, che ci permette di trasmettere buona musica conosciuta da tutti e aiutare il mondo musicale che, soprattutto in questo periodo, è molto in crisi. 

Con delle interviste si sono affrontati il problema della dieta, dellambiente che sta avendo delle metamorfosi dannose per colpa delluomo, spesso si affrontano argomenti sui diritti e sul pregiudizio a cui tutti siamo sensibili. Anche io ne faccio parte e ne vado fiero, sono uno di quelli che senza di loro avrebbe passato delle feste di fine anno terribili. 

Come già detto sopra, speriamo che lanno nuovo sia migliore, e mentre aspetto di potervi incontrare tutti dal vivo, viinvito a seguirci sul sito: 

I Cocciutissimi – Spazio Aperto per una Cittadinanza Attiva – Radio32 

Buon anno a tutti!