Omaggio a Franco Battiato

Ho sempre guardato con ammirazione e distacco Franco Battiato. Avendo sempre avuto la preferenza per quei cantautori che prediligono il personale legato al sociale. Lui aveva una propulsione per lo spirituale. I suoi testi sono sempre tesi a dare all’essere umano uno sbocco spirituale. Credeva al trapasso dell’umano. Più che a una rinascita tipica della religione cristiana e non solo. 

 

Carmelo Sudano 

 

La cura 

 

Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie 

Dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via 

Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo 

Dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai 

Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d’umore 

Dalle ossessioni delle tue manie 

 

Supererò le correnti gravitazionali 

Lo spazio e la luce per non farti invecchiare 

E guarirai da tutte le malattie 

Perché sei un essere speciale 

Ed io, avrò cura di te 

 

Vagavo per i campi del Tennessee 

Come vi ero arrivato, chissà 

Non hai fiori bianchi per me? 

Più veloci di aquile i miei sogni 

Attraversano il mare 

 

Ti porterò soprattutto il silenzio e la pazienza 

Percorreremo assieme le vie che portano all’essenza 

I profumi d’amore inebrieranno i nostri corpi 

La bonaccia d’agosto non calmerà i nostri sensi 

Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto 

Conosco le leggi del mondo, e te ne farò dono 

 

Supererò le correnti gravitazionali 

Lo spazio e la luce per non farti invecchiare 

Ti salverò da ogni malinconia 

Perché sei un essere speciale  

Ed io avrò cura di te 

Io sì, che avrò cura di te. 

 

 

Illustrazione di Taf